Dimensione del carattere:

Lo strabismo infantile è la perdita del parallelismo degli occhi. La deviazione può darsi verso l’interno (strabismo convergente), verso l’esterno (strabismo divergente) o verticale (verso l’alto od il basso).

La causa dello strabismo è multifattoriale e ancor oggi ne ignoriamo molti dei fattori scatenanti. La verità è che all’intorno di un 97% sono di origine funzionale, cioè senza alcuna lesione cerebrale organica. Le altre di solito sono legate a malattie neurologiche, metaboliche, vascolari o malformative del sistema nervoso centrale.      

Questa patologia può apparire a qualsiasi età. Nella metà dei casi, lo strabismo infantile di solito appare prima dell’età di un anno. Gli strabismi tardivi, dopo i tre anni d’età, d’abitudine sono dovuti a dei problemi refrattivi non corretti (soprattutto l’ipermetropia). Una volta stabilito, lo strabismo non scompare in maniera spontanea.

Strabismo divergente congenito

STRABISMO INFANTILE: SINTOMI

Il sintomo più apparente è la deviazione, la quale agisce come il segnale d’allarme che obbliga i genitori a consultare con lo specialista in oftalmologia. Tuttavia, la deviazione porta con sé una serie di conseguenze “non visibili”.

  • Ambliopia od occhio pigro: l’occhio deviato viene annullato affinché non vederci doppio
  • Perdita della visione binoculare e conseguentemente della stereopsi

Più precoce è l’età di apparizione dello strabismo e più gravi sono queste alterazioni.

SI PUÒ PREVENIRE LO STRABISMO INFANTILE?

Lo strabismo non si può prevenire. Ciò nonostante è molto importante la detezione precoce affinché iniziare il trattamento il più presto possibile e cercare di invertire le suddette conseguenze. In questo senso gli oftalmologi ricevono un grande aiuto da parte dei pediatri che sono quelli che hanno un contatto più continuo con i bambini, che conoscono benissimo questa patologia e mandano subito i bambini dallo specialista.

Come regola, tutti i bambini (anche se i genitori non osservino nulla) dovrebbero venir esplorati da un oftalmologo all’età di tre anni. Per coloro che abbiano un’anamnesi familiare di strabismo od occhio pigro, l’esplorazione dovrebbe essere ancor più precoce.

Strabismo convergente

 

TRATTAMENTO DELLO STRABISMO INFANTILE

Non esiste un trattamento standard dello strabismo anche se possiamo stabilire un algoritmo terapeutico. Innanzitutto dobbiamo escludere un problema di refrazione e, nel caso dovesse esistere, sarebbe necessaria la prescrizione di vetri correttori.

Se ci fosse ambliopia, questa deve venir trattata per via dei diversi metodi disponibili a seconda della gravità (occlusione, penalizzazione, ecc.). Infine, si interverrà chirurgicamente nei casi in cui la deviazione origini un difetto estetico sufficientemente percepibile.

Il trattamento dello strabismo è lungo e richiede essere controllato per parecchi anni. Purtroppo la chirurgia si deve rifare nel 30% dei casi. Il motivo di questo numero così alto di fallimenti è dovuto al fatto che il cervello del bambino che soffre di strabismo infantile spesso non ritiene giusta la posizione indotta dalla chirurgia e tende a riportare nuovamente l’occhio alla posizione originale.

Se desiderate sapere di più sullo strabismo, cliccate aquí.